Campylobacter Cassetta

01 Overview

A&B Rapid Test Campylobacter Cassetta è un test rapido immunocromatografico a flusso laterale per la determinazione qualitativa degli antigeni di Campylobacter in campioni di feci umane, come ausilio nella diagnosi di infezione da campylobatteriosi.

Il test fornisce un risultato analitico preliminare ed una metodica di analisi chimica alternativa deve essere utilizzata al fine di poter confermare il risulto preliminare: l’anamnesi clinica ed il giudizio professionale devono essere applicati ad ogni risultato ottenuto con un test rapido, specialmente nei casi in cui insorgano risultati positivi preliminari.

A&B Rapid Test Campylobacter Cassetta è destinato all'uso professionale diagnostico in vitro, incluso il cosiddetto point of care, e può essere utilizzato come ausilio per la predisposizione di programmi terapeutici da parte del medico.

Il test si può interpretare visivamente, senza il necessario ricorso a strumentazione aggiuntiva, sulla base della comparsa o meno di determinate linee di rilevazione che possono comparire nelle deputate regioni del test.

02 Details

Campylobacter è un genere di batteri costituito da bacilli mobili a forma di bastoncino ricurvo o spiraliforme, non sporigeni.  Microaerofili, gram negativi, termofili e molto labili nell’ambiente esterno, i batteri appartenenti al genere Campylobacter sono tra i contaminanti microbici che destano maggiori preoccupazioni per le infezioni umane da alimenti contaminati. 

In particolare, tra le 15 specie di Campylobacter attualmente individuate, soltanto quattro si associano comunemente a malattie nell’uomo:

  • Campylobacter jejuni, Campylobacter coli e Campylobacter lari: rappresentano, in ordine decrescente, le specie più comunemente associate ad infezione nell’uomo; provocano prevalentemente infezioni intestinali che si accompagnano ai classici sintomi delle gastroenteriti.
  • Campylobacter fetus: responsabile di infezioni extraintestinali nel neonato e nei soggetti immunocompromessi.

La campylobatteriosi è una delle malattie batteriche gastrointestinali più diffuse al mondo e il suo tasso di incidenza ha superato in alcuni Paesi europei quello relativo alle salmonellosi non tifoidee. La sua diffusione negli ultimi 10 anni ha, infatti, registrato un incremento e rappresenta un problema di salute pubblica di impatto socio-economico considerevole: negli USA, ad esempio, ogni anno le campylobatteriosi colpiscono non meno di 2 milioni di persone.

La trasmissione di Campylobacter avviene principalmente a causa dei seguenti fattori:

  • Contatto con animali infetti (p. es., i cuccioli)
  • Contatto con cibo o acqua contaminati (p. es., la manipolazione degli alimenti contaminati)
  • Ingestione di cibo o acqua contaminati (in particolare nel pollame poco cotto)

Si può verificare anche una trasmissione da persona a persona attraverso il contatto oro-fecale e sessuale. 

Il periodo di incubazione della campylobatteriosi varia da un giorno a una settimana. 

I sintomi sono solitamente leggeri o moderati e consistono in diarrea, dolori addominali, febbre, mal di testa, nausea e vomito. La loro durata varia generalmente da uno a sette giorni, ma nel 20% dei casi circa, può superare la settimana.

 Manifestazioni più gravi della malattia si verificano in meno dell’1% dei pazienti, solitamente in soggetti molto anziani o molto giovani, e includono meningiti, endocarditi e aborti settici. Pazienti con deficit di immunoglobuline possono presentare infezioni gravi, prolungate e ricorrenti. Il tasso di mortalità è basso, ma per i pazienti più vulnerabili (bambini, anziani e immuno-compromessi), il cui numero nell’Unione europea è in crescita, le conseguenze della malattia possono essere molto gravi.  

Presentando una sintomatologia molto aspecifica, non è facile effettuare una diagnosi di campylobatteriosi rispetto ad altre intossicazioni alimentari; in tal senso, la certezza della diagnosi richiede obbligatoriamente l’esecuzione di un’analisi microbiologica di un campione clinico, attraverso coprocoltura o emocoltura.

Entrambe queste metodologie, tuttavia, richiedono molto tempo e ritardano di fatto l’applicazione di un piano terapeutico volto al controllo dei sintomi; A&B Rapid Test Campylobacter Cassetta consente la rilevazione qualitativa degli antigeni di Campylobacter in campioni di feci umane con un elevato livello di sensibilità e minimizzando al massimo i tempi di fruizione della risposta analitica.

PRODOTTO
A&B Rapid Test Campylobacter Cassetta

CODICE ARTICOLO A CATALOGO AB-CAMP
CODICE GIVD (EX-EDMA) 15.70.90.90
Other Other Virology – RT & POC
CODICE CND W0105090199
Batteriologia – Test Rapidi e Point of Care – Altri
NUMERO REPERTORIO da assegnare